Stampa

Trame Africane ringrazia Mons. Liberati

Trame-Africane-SmallAlle ore 17 del 31 dicembre, nel Santuario della Beata Vergine del S. Rosario di Pompei, sarà intonato il tradizionale "Te Deum", un'antichissima preghiera dalle origini sconosciute attraverso cui i cristiani ringraziano il Padre per l'anno appena concluso.

Durante il rito, presieduto dall'Arcivescovo di Pompei, Mons. Carlo Liberati, l'Associazione "Trame Africane", guidata dal Presidente, Pasquale Coppola, consegnerà al Prelato una targa di ringraziamento per l'impegno profuso a sostegno delle inziative benefiche dalla onlus in Kenya e in Repubblica Democratica del Congo.

 

Articolo Avvenire

Trame Africane, che è nata nel 2001 e ha sede a Pompei e Scafati, si è sin dall'inizio prefissa l'obiettivo di sostenere la crescita dei Paesi in via di sviluppo non ricorrendo al mero assistenzialismo ma cercando di coinvolgere gli abitanti locali nei processi di crescita del proprio Paese.

In Kenya ha lanciato il “Machaka Project”. Partito con la finalità di sostenere il villaggio di Machaka, il progetto si è esteso anche ai villaggi di Kiirua e Maigene. Qui si sta lavorando per migliorare le infrastrutture, per garantire l’istruzione, per diffondere l’educazione sanitaria, per assicurare la formazione professionale, per creare opportunità di lavoro. Ogni intervento è stato reso possibile grazie alla collaborazione con le Suore di S. Teresa del Bambin Gesù, che operano in loco.

In Repubblica Democratica del Congo, invece, la situazione è ancora più complessa, considerata la sanguinosa guerra civile che ha insanguinato, e insanguina ancora, il Paese (3 milioni di vittime). Il Progetto, partito nel 2006, ha il nome di “Mbulungu Project” ed è destinato ad un villaggio della diocesi di Luebo. Qui l’emergenza è ancora più radicale e gli ambiti operativi sono due: quello sanitario e quello economico.