Stampa

Restauro Quadro

Il Restauro in corso della veneratissima Immagine della B. V. Maria del Santo Rosario di Pompei
 
È in corso nei laboratori dei Musei Vaticani il restauro del Quadro della Madonna di Pompei, voluto dall’arcivescovo-prelato della città mariana, Carlo Liberati. La tela, donata al fondatore di Pompei, il beato Bartolo Longo, da suor Maria Concetta De Litala del convento del Rosariello a Porta Medina a Napoli, giunse a Pompei il 13 novembre 1875, dando inizio così alla storia sacra della nuova città, sorta intorno al Santuario e alle Opere di Carità generate dal genio di Bartolo Longo.
Il dipinto, nel corso del tempo, ha subito diverse azioni di restauro, l’ultimo dei quali nel 1965, da un  Padre Benedettino Olivetano di Roma.
 
La necessità dell’attuale intervento si è resa evidente nell’ambito del restauro complessivo dell’interno della Basilica mariana, effettuato per volontà dello stesso Mons. Liberati e ormai quasi ultimato, grazie anche alle offerte dei fedeli di tutto il mondo.
Si è in attesa delle autorizzazioni necessarie per dare il via all’ultimo intervento di restauro. Nel mese di luglio su pressante richiesta del nostro Arcivescovo, il direttore dei Musei Vaticani, prof. Antonio Paolucci, ha inviato al Santuario una restauratrice del laboratorio di restauro dei Musei Vaticani medesimi che, dopo un accurato sopralluogo, ha stabilito gli interventi da effettuare per risolvere i problemi riscontrati, ridare al quadro il suo originario splendore e migliorarne lo stato di conservazione.
Con il nulla osta dell’allora soprintendente per i beni artistici di Napoli, Stefano Gizzi, che ha suggerito le modalità di trasporto ed ha inviato suoi  funzionari per l’alta sorveglianza, venerdì scorso, scortati dalla Polizia e dopo la stipula di una forte polizza assicurativa, il Quadro è partito alla volta di Roma.
Accompagnato personalmente dall’arcivescovo Liberati, che in quest’occasione ha anche informato il Papa dell’iniziativa intrapresa,  la veneratissima Immagine Sacra è stata affidata al laboratorio di Restauri dei Musei Vaticani, uno dei più avanzati e apprezzati del mondo.
Al momento non è possibile sapere quanto tempo ci vorrà per portare a compimento il restauro. Si parla di almeno tre mesi. All’interno del Santuario, è esposto esemplare della Veneratissima Immagine, noto in tutto il mondo per le Missioni che svolgiamo nei Continenti e in tutta Italia.
Di recente è stato portato in Australia, Canada, Stati Uniti d’America, Europa ed Italia. Dovunque nelle Diocesi e Parrocchie visitate abbiamo, con lieta e stupefacente sorpresa, trovato tanti esemplari della Vergine del S. Rosario di Pompei risalenti agli anni meravigliosi della devozione diffusa dal nostro celebre Fondatore il Beato Bartolo Longo.