Stampa

Solidarietà ai marinai rapiti

marinaiAlla luce dei recenti fatti di cronaca che vedono in primo piano il sequestro dei tre marinai italiani del rimorchiatore Asso 21, presi in ostaggio da alcuni pirati domenica 23 dicembre, al largo delle coste della Nigeria, l’Arcivescovo Tommaso Caputo e la Chiesa di Pompei tutta esprimono profonda vicinanza ai parenti dei sequestrati, originari della provincia di Napoli. In particolare, si stringono attorno alla famiglia del motorista Giuseppe D’Alessio, nativo di Pompei, che avrebbe dovuto fare rientro in famiglia per le festività natalizie. L’intera Chiesa di Pompei prega affinché la vicenda possa concludersi, nel più breve tempo possibile, con la liberazione degli ostaggi.