Stampa

A Brusciano il nuovo libro su Mons. Toppi

libro toppi bruscianoSi svolgerà nella parrocchia “San Sebastiano”, a Brusciano (Na), venerdì 28 giugno, alle ore 19.00, la presentazione del volume “Francesco Saverio Toppi. Piccolo Testimone della Carità di Dio”, pubblicato da Velar, e scritto da Padre Massimiliano Noviello OFMCap., Postulatore delle Cause dei Santi. L’autore racconta come Mons. Toppi, cappuccino e Vescovo di Pompei dal 1990 al 2001, seppur investito della dignità episcopale, sia rimasto sempre, nel cuore e nell’aspetto esteriore, profondamente frate francescano, umile e semplice, conducendo una vita permeata di carità: una carità non ostentata e predicata, ma vissuta e praticata, imbevuta di pura e preziosa spiritualità francescana. All’incontro, moderato da mons. Pasquale Mocerino, studioso di mariologia e del Santuario di Pompei, sono previsti gli interventi dell’Arcivescovo-Prelato di Pompei, Mons. Tommaso Caputo, e di
Padre Luigi Di Palma OFMCap., Superiore del Convento di Nola, ed i saluti dell’Arcivescovo di Nola, Mons. Beniamino Depalma, e di Padre Leonardo Franzese OFMCap., Ministro Provinciale. Mons. Francesco Saverio Toppi, nato a Brusciano il 26 giugno 1925, ordinato sacerdote il 29 giugno 1948, è morto a Nola il 2 aprile 2007. È stato Superiore dei Cappuccini di Napoli, dal 1959 al 1968, e di Palermo, dal 1971 al 1976. Il suo spirito missionario lo ha condotto più volte in America Latina e in Africa. Laureato in Storia Ecclesiastica all'Università Gregoriana e diplomato alla Scuola Vaticana in biblioteconomia e in archivistica, ha insegnato Storia Ecclesiastica e pubblicato diversi libri di spiritualità e di agiografia francesana.  La sua tesi di Laurea "Maria Lorenza Longo. Donna nella Napoli del '500" è riportata nei testi di storia per il contributo apportato alla conoscenza della riforma pretridentina a Napoli e in Italia. Nominato Vescovo di Pompei da Papa Giovanni Paolo II, il 13 ottobre 1990, fu consacrato nel santuario mariano, il 7 dicembre 1990.