Stampa

SMOM a Pompei

arrivoMartedì 4 febbraio, il Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta, S.A.E. Fra' Matthew Festing, è stato ospite della città mariana per visitare il complesso della “Casa del Pellegrino” che, a seguito di una convenzione stipulata tra la Delegazione Pontificia per il Santuario di Pompei e lo SMOM, da pochi mesi è gestito dallo stesso Ordine. «È con grande gioia – ha detto Festing - che visito la città ed il Santuario di Pompei, con il quale è in atto una significativa collaborazione da parte dell’Ordine di Malta, che spero possa continuare a lungo ed essere da esempio e da sprone ad altre realtà». Accompagnato dal Gran Commendatore, Fra' Carlo d’Ippolito di Sant’Ippolito e dal Gran Cancelliere, Jean Pierre Mazery, il Gran Maestro è stato accolto dall’Arcivescovo-Prelato
di Pompei, mons. Tommaso Caputo, e dai responsabili del Gran Priorato dell’Ordine di Malta dell’Italia Meridionale con Fra’ Luigi Naselli di Gela. È intervenuto anche il Presidente della Fondazione CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta), Narciso Salvo di Pietraganzili. Nella “Casa del Pellegrino”, costruita negli anni ‘30 del XX secolo e ristrutturata nel 2000, attualmente sono in funzione sale per accogliere i pellegrini e servizi igienici. L’accoglienza, l’assistenza e la custodia sono a cura del CISOM di Pompei, diretto dalla dott.ssa Maria del Rosario Steardo. Nei prossimi mesi, inoltre, in un altro settore della stessa struttura, l’Ordine darà vita ad una mensa per i poveri quotidiana. Durante una successiva visita alla Casa Comunale, il Commissario Prefettizio, dott. Aldo Aldi, ha conferito all’illustre ospite la cittadinanza onoraria di Pompei. La giornata, proseguita con una visita agli Scavi Archeologici, si è conclusa con la partecipazione all’Adorazione Eucaristica delle 18 e alla santa Messa delle 19, presieduta da mons. Caputo.