Stampa

Dichiarazione Prelatura

panoramica santuarioIn relazione a futuri progetti per migliorare l'accesso e la fruizione degli Scavi Archeologici da parte dei turisti, è vivo l’interesse della Prelatura per ogni proposta che riguardi la vita e lo sviluppo di una comunità fortemente consapevole del suo straordinario ruolo di centro culturale a livello universale e, quindi, di grande attrattiva turistica e, allo stesso tempo, di autentico faro di spiritualità - di respiro non meno ampio - con il Santuario fondato dal Beato Bartolo Longo, la prima pietra della «Nuova Pompei» costituita e tenuta costantemente in vita come la città della carità e della solidarietà cristiana. La singolarità di Pompei, ciò che la rende unica agli occhi del mondo, è proprio questa sua duplice vocazione; e ogni iniziativa che tenda a rafforzarla non può che essere accolta con favore. È in questa luce che, nella visione della Prelatura, va
valutata ogni proposta. Non avendo conoscenza specifica del progetto in esame, è utile rinviare il tempo dei pronunciamenti e dare spazio, per il momento, a quello di un necessario approfondimento nella prospettiva di un bene comune legato alle straordinarie potenzialità di un patrimonio universale che non potrà non interessare e, quindi, promuovere lo sviluppo armonico dell’Antica e della Nuova Pompei. Pompei, 4 gennaio 2016