Stampa

Dichiarazione

terremotoIl Santuario di Pompei è vicino alla popolazione colpita dal terremoto di stanotte. Fin da stamattina, in tutte le Messe, si è pregato per i morti, per i feriti, per i dispersi e le loro famiglie. Seguendo l'esempio di Papa Francesco, si assicura la vicinanza spirituale anche con la preghiera del Santo Rosario. Sono in preparazione iniziative concrete per andare incontro alle esigenze delle persone. Intanto è confermata per domenica 18 settembre la colletta straordinaria organizzata dalla CEI.
 
Ufficio Comunicazioni Sociali, 24 agosto 2016