Stampa

Messaggio Arcivescovo

mess arcivescovo beato homeIn occasione del 90° anniversario della morte del Beato Bartolo Longo, fondatore di Pompei, l’Arcivescovo, monsignor Tommaso Caputo, ha indirizzato alla comunità ecclesiale il messaggio «Per una Città e una Chiesa ispirate alla fede e alla carità». Nel messaggio, che sarà diffuso mercoledì 5, Festa del Beato, il Pastore della Chiesa di Pompei invita a meditare sull’unicità della storia della città mariana, una storia di fede di cui ogni cittadino è erede e custode. Con questo messaggio il Pastore della Chiesa di Pompei chiama tutti ad essere protagonisti del futuro della città fondata dall’Avvocato santo, perché la sfida che animò il Beato non si è conclusa, ma è anzi più attuale che mai, soprattutto oggi, in una società ancora profondamente
segnata da povertà e miseria, drammi da cui nessun posto è esente «neppure la Nuova Pompei, perché essa, pur costruita con i mattoni della fede, non è un mondo a parte». Infine, ricordando l’incredibile attualità dell’Opera di Bartolo Longo, che negli Istituti a cui diede vita a fine Ottocento accolse bambini e adolescenti soli o abbandonati, orfani, figli e figlie di carcerati, monsignor Caputo conclude il messaggio sottolineando come oggi Pompei, grazie alle Opere di Carità che fanno corona al Tempio mariano, continui a dare risposte concrete alle emergenze sociali, seppur mutate con il cambiare dei tempi. In conclusione, invita tutta la comunità «ad un rinnovato impegno in prima persona affinché nella nostra città possa trovare sempre più spazio la fraternità ed ogni persona si senta accolta ed amata», affidando questi propositi di bene alla Vergine del Santo Rosario ed al Beato Bartolo Longo.