Stampa

Cronaca Supplica 8 maggio 2019

sup mag 19L’Arcivescovo Edgar Peña Parra, Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, ha presieduto, oggi, 8 maggio 2019, la santa Messa e la Supplica alla Vergine del Rosario di Pompei. Nell’omelia ha ricordato l’opera instancabile del Fondatore della città mariana, il Beato Bartolo Longo, per la diffusione del Rosario e la promozione sociale, definendo il Santuario “oasi di speranza” e “casa di misericordia”. Ha, poi, invocato Maria Santissima, “colei che per prima ha creduto con tutta se stessa alla Parola”, chiedendole di accogliere tutte le preghiere dei devoti, che in Lei sono certi di trovare “comprensione, conforto, sostegno e luce”. Nel saluto iniziale, l’Arcivescovo-Prelato di Pompei, Mons. Tommaso Caputo, dopo aver ringraziato Papa
Francesco che, durante l’udienza generale, ha ricordato la celebrazione pompeiana, ha sottolineato come la preghiera del santo Rosario, fondamento stesso del Santuario di Pompei, sia di sostegno all’impegno di carità e alla cura pastorale. Durante la celebrazione si è pregato intensamente per la Pace nel mondo, soprattutto in quei Paesi dove è più minacciata.

Riportiamo il comunicato stampa, l'omelia dell' Arcivescovo Edgar Peña Parra e il saluto di Mons. Caputo
 
 
Saluto Mons. Caputo    Comunicato Stampa     Omelia Mons. Edgar Peña Parra
 
 
Foto Supplica 8 maggio