• rosario webDa domenica 5 aprile, il Rosario, recitato nel Santuario di Pompei, sarà trasmesso alle 20 su Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre e 157 di Sky). La preghiera sarà guidata dall'Arcivescovo-Prelato, Monsignor Tommaso Caputo".
  • rosarioIn tanti stanno seguendo la diretta streaming del Rosario, recitato alle ore 17.00, nella Cappella Beata Vergine del nostro Santuario. Ma è necessario pregare di più e c’è bisogno di ciascuno. Per questo abbiamo proposto a tutti di recitare il Rosario per tutto il giorno, a turno. Ogni giorno, dalle 7 alle 22, ogni fedele sceglie una mezz’ora nella quale recitare il Rosario, così da creare una lunga catena di preghiera. È possibile comunicare l’orario scelto sulla pagina Facebook ufficiale “Pontificio Santuario di Pompei”, mediante un post specifico dedicato all’iniziativa. In questi giorni difficili, nei quali il dolore e l’angoscia sembrano aver il sopravvento, accogliamo l’invito di Papa Francesco a unire le nostre voci in una preghiera unanime
    Leggi tutto...
  • liveViviamo un momento difficile e proprio ora deve farsi più intensa la preghiera e più forte la speranza. Il Santuario di Pompei è vicino ai devoti della Vergine del Rosario con 3 appuntamenti di preghiera quotidiani in streaming sulla pagina Facebook ufficiale "Pontificio Santuario di Pompei":
    alle ore 10.00, Santa Messa, dalla Cappella "Beata Vergine";
    alle ore 12.00, Supplica alla Madonna di Pompei, recitata dall'Arcivescovo, Mons. Tommaso Caputo;
    alle ore 17.00, Santo Rosario, dalla Cappella "Beata Vergine".
     
  • lettera webL'Arcivescovo di Pompei, Mons. Tommaso Caputo, ha indirizzato una lettera, dal titolo "L'ora della preghiera, il tempo della speranza", ai pompeiani e ai devoti della Madonna del Rosario per sostenerli in questo momento così difficile a causa della diffusione del coronavirus.

     
  • preghieraVi proponiamo la preghiera inviata dall'Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute della CEI per essere uniti in questa difficile attualità che stiamo vivendo.
     
  • sospensione celebrazioniIn seguito al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell'8 marzo 2020 e in continuità con gli orientamenti della Conferenza Episcopale Italiana, si comunica che, dal 9 marzo al 3 aprile 2020, nel Santuario e nelle parrocchie di Pompei non saranno celebrate Sante Messe. Il Santuario sarà, comunque, aperto per la preghiera personale. Continuiamo a guardare al futuro con speranza certa e fede salda e a pregare tutti insieme perché la Madonna e il Beato Bartolo Longo sostengano l'opera instancabile di medici e operatori sanitari e intercedano per l'umanità ferita.
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 

2015

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione per le Opere sociali del Santuario, che è possibile conoscere nel dettaglio, consultando la sezione in basso.

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Home Page

Pompei è opera di Dio

tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione, di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità. È città di Maria, venerata come Vergine del Rosario, alla cui scuola milioni di pellegrini imparano ad ascoltare le parole del suo figlio Gesù e a farne una ragione di vita.

Pompei è dono dell’amore di Bartolo Longo

un innamorato della vita, un avvocato santo, che, animato da una straordinaria pietà mariana, ha impegnato tutta la vita a servizio del Vangelo, costruendo una nuova città dell’amore.

Pompei è Rosario

progetto di vita, via che conduce alla contemplazione dei misteri della salvezza, rifugio sicuro nelle prove della vita, catena che lega i cuori a Dio e ci fa fratelli. È Supplica, preghiera filiale, fiduciosa e devota alla Madre del Signore. È missione mariana, mandato apostolico, servizio della Parola, impegno di annuncio della buona notizia del Vangelo con Maria e per Maria, la Vergine dell’ascolto e del fiato.

Pompei è laboratorio di solidarietà e di promozione umana

migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

Pompei è crocevia di uomini e di popoli

di culture e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace. È portale d’eternità, proiezione dell’umanità nel tempo di Dio, profezia sul futuro dell’uomo e della storia. È “città posta sul monte” per indicare a tutti gli uomini di buona volontà il cammino da compiere per raggiungere, guidati dalla Vergine Maria, la città di Dio, la santa Gerusalemme.