• presepi webContinua, in Santuario, la rassegna dei presepi artistici realizzati da artigiani campani, sotto la direzione di Domenico Bonifacio, di Torre del Greco (Na). Inaugurata il 7 dicembre, l’esposizione delle opere che rappresentano la natività nei più disparati materiali, ognuna con caratteristiche e particolarità differenti, sarà visitabile fino al 2 febbraio. È possibile ammirare i presepi in Basilica, nella Sala Offerte, nel Museo e nel Piazzale San Giovanni XXIII. Interessante, poi, soprattutto per le dimensioni e per la miriade di particolari che lo distinguono, è il presepe Monumentale, allestito nei sotterranei del Centro Educativo “Bartolo Longo”. Accanto ad esso, numerosi altri presepi.
     
  • calciatori homeLunedì 19 dicembre 2016, tre atleti della SSC Napoli hanno trascorso qualche ora con i bambini accolti nel Centro Educativo “Beata Vergine del Rosario” del Santuario, per iniziativa della famiglia Caffarelli - Tufano. Felicissimi, i piccoli ospiti della struttura di accoglienza hanno incontrato Dries Mertens, Elseld Hysay e Jorge Luiz Frello Jorginho. I bambini non credevano ai loro occhi quando i tre calciatori hanno varcato la soglia del Centro portando loro tantissimi doni: giocattoli, peluches, pennarelli e gadget della loro squadra del cuore. Accompagnati dall’Arcivescovo Tommaso Caputo, gli atleti, dopo aver salutato i bambini, si sono recati in Basilica per rendere omaggio alla Vergine.
  • copertina catechesiIl Santuario ha dato alle stampe un volume con i testi di tutti gli incontri di catechesi tenutisi in Basilica dal 17 febbraio al 27 aprile in occasione del Giubileo della Misericordia. La pubblicazione raccoglie le riflessioni dei dieci illustri relatori intervenuti per approfondire il tema delle Opere di Misericordia e far comprendere il senso di questo Anno Santo. Disponibile presso la libreria del Santuario al prezzo di € 9,00, il volume è uno strumento prezioso per chi vuole nutrire la propria fede ed entrare nel cuore del mistero della misericordia divina. Chi desidera acquistarne una o più copie può prenotarle, inoltre, contattando la Segreteria Generale allo 081 8577321/495, o inviando un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione al Pontificio Santuario delle Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Home Page

Pompei è opera di Dio

tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione, di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità. È città di Maria, venerata come Vergine del Rosario, alla cui scuola milioni di pellegrini imparano ad ascoltare le parole del suo figlio Gesù e a farne una ragione di vita.

Pompei è dono dell’amore di Bartolo Longo

un innamorato della vita, un avvocato santo, che, animato da una straordinaria pietà mariana, ha impegnato tutta la vita a servizio del Vangelo, costruendo una nuova città dell’amore.

Pompei è Rosario

progetto di vita, via che conduce alla contemplazione dei misteri della salvezza, rifugio sicuro nelle prove della vita, catena che lega i cuori a Dio e ci fa fratelli. È Supplica, preghiera filiale, fiduciosa e devota alla Madre del Signore. È missione mariana, mandato apostolico, servizio della Parola, impegno di annuncio della buona notizia del Vangelo con Maria e per Maria, la Vergine dell’ascolto e del fiato.

Pompei è laboratorio di solidarietà e di promozione umana

migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

Pompei è crocevia di uomini e di popoli

di culture e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace. È portale d’eternità, proiezione dell’umanità nel tempo di Dio, profezia sul futuro dell’uomo e della storia. È “città posta sul monte” per indicare a tutti gli uomini di buona volontà il cammino da compiere per raggiungere, guidati dalla Vergine Maria, la città di Dio, la santa Gerusalemme.