Stampa

Pellegrinaggio famiglie 2015

PellegFam2015Sabato 12 settembre 2015, si svolgerà l’VIII Pellegrinaggio Nazionale delle Famiglie per la Famiglia, promosso dal Rinnovamento nello Spirito Santo. In migliaia, provenienti da tutta Italia, marceranno come di consueto da Scafati a Pompei per testimoniare «la gioia e la bellezza della vita creata da Dio e l’originalità della famiglia cristiana». Il tema al quale è ispirato il Pellegrinaggio di quest’anno è “Non c’è amore più grande (Gv 15,13) – Famiglia: vocazione, comunione e missione (Papa Francesco)”. L’appuntamento è presso l’area mercatale di Scafati, alle 14.00, dove, a un momento di animazione, preghiera e canti, seguiranno una serie di interventi e alcune testimonianze di vita familiare. Alle 16.00, inizierà il cammino verso Pompei, durante il
quale sarà recitato il “Rosario della Famiglia”. L’arrivo sul sagrato della Basilica mariana è previsto per le 18.00. Ad accogliere i pellegrini, l’Arcivescovo di Pompei, mons. Tommaso Caputo. Le famiglie reciteranno, poi, l’Atto di Affidamento a Maria e riceveranno la Benedizione per le famiglie, per i ragazzi e i bambini alla vigilia del nuovo anno scolastico. La Celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Fabio Fabene, sottosegretario del Sinodo dei Vescovi, concluderà il pomeriggio. Il Pellegrinaggio delle Famiglie è un appuntamento nato dalla forte convinzione del Rinnovamento nello Spirito Santo che la profonda crisi spirituale attraversata dalla famiglia cristiana vada combattuta per mezzo della più potente “arma spirituale” a disposizione dei credenti: la preghiera nell’unità della fede. Come ha sottolineato il presidente RnS, Salvatore Martinez che ha dichiarato: «Cosa ci è chiesto di fare per il futuro della famiglia? La vera soluzione è e rimane un’umile e convinta conversione dei cuori, delle menti e delle volontà al nostro Signore Gesù. Perché questo accada noi non conosciamo arma migliore che la preghiera (…). Per questo ritorniamo a Pompei e ci facciamo ancora una volta pellegrini sulle orme della nostra fede».