Stampa

Il mese della Madonna

maggio 19Inizia il mese di maggio, tempo della natura che rinasce e dedicato per tradizione alla Madonna, vissuto come sempre con particolare intensità nel Santuario di Pompei. Tanti gli appuntamenti in programma. Si comincia proprio il 1° maggio, alle 6.30, con il “Buongiorno a Maria”, che sarà recitato dal lunedì al sabato, eccetto mercoledì 8, giorno della Supplica. Alla preghiera, con la quale i fedeli affidano il nuovo giorno che inizia alla Madonna, partecipano migliaia di persone. Il rito sarà trasmesso in diretta da Tv2000, l’emittente televisiva della Conferenza Episcopale Italiana. Il tema scelto per le riflessioni di quest’anno è “Missionari del Vangelo con lo stile di Maria” e la Parola di Dio
sarà commentata attraverso alcuni estratti dell’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium”. Mercoledì 8, giorno della Supplica, alle 10.30, si terrà la santa Messa presieduta dall’Arcivescovo Edgar Peña Parra, Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, che, alle 12, guiderà la recita della Supplica. L’evento, trasmesso in diretta televisiva da Canale 21 e da Tv2000, sarà preceduto, il 6 maggio, dalla discesa del Quadro, alle 18. Martedì 7 maggio, alle 20, avrà inizio la consueta veglia mariana. Alle 24, l’Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, celebrerà la Santa Messa. Venerdì 10 maggio, Pompei vivrà la XXIV edizione della Giornata della Pace, cui parteciperanno gli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado della città mariana e dei comuni limitrofi. Il tema dell’evento, che ha l’obiettivo di educare a costruire la concordia tra gli uomini, a cominciare dalle proprie relazioni personali, è “Artigiani per la pace”. Ed in quattro occasioni, nei sabati 4, 11 e 18 e venerdì 31 maggio, nel piazzale San Giovanni XXIII, a partire dalle 18, si pregherà per la pace con il Santo Rosario, la celebrazione Eucaristica e la processione aux flambeau verso il Santuario. Sabato 11 maggio, si terrà poi la Giornata di preghiera per le vocazioni, e giovedì 16, si rinnoverà l’appuntamento con la Nave del Cuore. I ragazzi dei Centri educativi del Santuario e il Complesso Bandistico “Bartolo Longo-Città di Pompei” approderanno in varie località della penisola Sorrentina dove promuoveranno il valore della carità e della solidarietà attraverso la loro testimonianza e la bellezza della musica. Sabato 25 maggio, sarà dedicato all’accoglienza dei pellegrini che giungeranno a piedi dalle diocesi di Napoli e Sorrento-Castellammare di Stabia, ma anche da tanti altri comuni campani. Infine, per quattro domeniche del mese, il 5, il 12, il 19 e il 26 maggio, tre Messe festive saranno celebrate all’aperto, nel piazzale San Giovanni XXIII: alle 8, 9.30 e 17.30.