News

supplica 8 m 22A mezzogiorno, mentre nella Città mariana si è rinnovato l’appuntamento con la Supplica alla Madonna del Rosario, quest’anno presieduta dal Cardinale Mario Grech, Segretario generale del Sinodo, Papa Francesco, durante il Regina Coeli in Piazza San Pietro, «spiritualmente inginocchiato davanti alla Vergine» ha affidato alla Madonna «l’ardente desiderio di pace di tante popolazioni che in varie parti del mondo soffrono l’insensata sciagura della guerra» presentando «alla Vergine santa le sofferenze e le lacrime del popolo ucraino». Nella sua omelia, il Cardinale Grech ha ricordato che mentre l’odio insanguina l’Europa e il mondo, Dio continua a credere
lettura decreto«Il dono dello Spirito Santo ha riempito in abbondanza la vita del Servo di Dio Francesco Saverio Toppi, il quale, con grande fede e speranza tenace, imparò a guardare il mondo, gli uomini e la creazione tutta con gli occhi di Dio. Seguendo fedelmente l’esempio della Vergine Maria, cercò continuamente la volontà del Signore, così da compierla, dimentico di sé stesso, fino in fondo. (…). Pastore buono e fedele, restò sempre, in semplicità e letizia, unito nel vincolo di Madonna Povertà, verace discepolo di San Francesco d’Assisi». È un passaggio del Decreto sulle Virtù eroiche del Venerabile Francesco Saverio Toppi, Frate Cappuccino e Arcivescovo Prelato di Pompei dal 1990 al 2001, letto, nella serata di sabato 2 aprile, nella Basilica della Beata

orari 3 apr 2022Ecco gli orari delle celebrazioni in vigore da domenica 3 aprile. Sulla locandina troverete i riferimenti per le Messe, anche in lingua ucraina e polacca, e per l'adorazione Eucaristica, il Santo Rosario, la recita dell'Angelus o del Regina Coeli e le Confessioni.

Scarica locandina

talloncino carita16Anche quest’anno, con il tuo 5x1000, puoi aiutare l’Associazione “SANTUARIO DI POMPEI: CASA DI CARITÀ – O.N.L.U.S.”, sostenendo le strutture di accoglienza fondate dal Beato Bartolo Longo che, ancora oggi, dopo oltre 130 anni, danno speranza, amore e un futuro migliore “ai più deboli” della società. Molti i traguardi raggiunti in questi anni. Oltre alle opere in favore di bambini orfani, soli o abbandonati, figli di detenuti e, poi, quelle per ospitare gestanti, ragazze madri con i loro bambini e minori provenienti da situazioni di disagio economico e sociale (Centri educativi "Bartolo Longo" e "Beata Vergine"), sono attive sei Case Famiglia e la Mensa per i Poveri intitolata a “Papa Francesco”.